Un’affascinante tradizione: la danza del ventre

Danza del ventre

In occidente la danza del ventre è considerata spesso uno spettacolo erotico in cui le concubine si esibiscono per sedurre il sultano. In realtà, questa danza è un ballo folcloristico, gentile e allegro, eseguito dalle donne in occasione di feste come matrimoni, nascite e ricorrenze. A Istanbul avrà molte possibilità di assistere a uno spettacolo tradizionale di danza del ventre.

In origine molti secoli fa la danza del ventre era una preghiera alle divinità per la fertilità. I membri femminili delle antiche tribù arabe imitavano i gesti dell’accoppiamento e del parto per placare le divinità. Nella comunità musulmana, in cui uomini e donne vivono separati, questa danza divenne un passatempo pomeridiano a cui partecipavano madri, figlie, zie e nonne, che si esibivano in questa danza anche durante i festeggiamenti. Tuttavia, questa danza non ha nulla a che vedere con la seduzione degli uomini.

Un assaggio di vita nell’Harem

Il luogo migliore in cui assistere a uno spettacolo di danza del ventre turca è all’Hodjapasha Cultural Center. Quest’edificio storico non è distante dal Palazzo Topkapi ed è stato convertito da hammam ad accogliente teatro. Qui vengono presentati molti spettacoli di danza del ventre originale turca accompagnati da musica dal vivo. Questa danza è anche chiamata ‘oryantal dans’ o solo ‘oryantal’ e a differenza della versione egiziana è contraddistinta da movimenti giocosi, energici e aerobici.

I cimbali, la variante turca delle nacchere, svolgono un ruolo importante per le danzatrici. Gli intenditori riconoscono una brava danzatrice dal suo talento nel suonarli mentre balla. Le danzatrici indossano il costume tradizionale composto da un reggiseno colorato, pantaloni harem o lunghe gonne in chiffon e seta vedo-non-vedo. La vita è ornata da catenelle di monetine che producono un suono sensuale in accordo con i movimenti.

Nell’Hodjapasha Dance Theater, 25 ballerini e ballerine si esibiscono in una rappresentazione teatrale che unisce danza orientale e moderna, raccontando la storia d’amore del XVIII secolo tra un ambasciatore e una concubina. In realtà le concubine dell’harem del sultano non ballavano la danza del ventre, o almeno non per gli uomini; erano anzi le danzatrici che venivano a intrattenere le concubine. Nondimeno, gli splendidi costumi e le videoproiezioni regalano agli spettatori la sensazione di trovarsi nell’harem di un palazzo ottomano.

Prenota lo spettacolo per il tuo party:
DJA Deejay Animation – 0815208123 – commerciale@dja.it

Lascia un messaggio

Your email address will not be published.